I marmi Margraf e il Fondaco dei Tedesci a Venezia

Overview

Il Fondaco dei Tedeschi a Venezia, storico palazzo affacciato sul Canal Grande, con splendida vista sul Ponte di Rialto, ha iniziato una nuova e prestigiosa vita grazie al restauro eseguito dall’Architetto-Urbanista olandese Rem Koolhass e all’interior design curato dall’Architetto inglese Jamie Fobert, dove, negli ambienti commerciali della Beauty, al terzo piano, i preziosi marmi Margraf rivestono un ruolo fondamentale. L’edificio, eretto nel XIII secolo, ha sempre svolto una funzione centrale nella vita culturale e commerciale di Venezia: punto di approdo delle merci che provenivano dai mercati tedeschi, distrutto da un devastante incendio nel 1505 e ricostruito nel 1508, è diventato un luogo simbolo della Laguna, con affreschi di valore inestimabile dipinti da Giorgione e Tiziano, di cui oggi rimangono, purtroppo, solo alcuni frammenti conservati alla Cà d’Oro. In anni più recenti è diventato prima un palazzo di Poste Italiane e oggi è gestito da DFS, gruppo leader mondiale nella vendita di prodotti di alta gamma. Dopo la precedente collaborazione per il restauro della Burlington Arcade di Londra – storica galleria commerciale della capitale britannica – l’Architetto Jamie Fobert ha deciso di utilizzare, per questa prestigiosa realizzazione, 700 mq di marmo Bianco Laser Margraf, in finitura lucida, tagliato su misura per tutta la pavimentazione dell’area Beauty, al terzo piano. Per lo stesso spazio commerciale sono stati realizzati dei basamenti e dei pilastri in Fior di Pesco Carnico (marmo del quale l’Azienda possiede l’unica cava esistente al mondo), le cui tonalità, variabili dal grigio, al rosa, al bianco, si abbinano perfettamente agli elementi in vetro che si affiancano. Altro interessante intervento Margraf è quello relativo al piano terra, dove per il restauro della pavimentazione originale sono stati forniti 200 mq di quadrotti anticati in Fior di Pesco Carnico. Estrarre il marmo dalle proprie cave, trasformando i blocchi grezzi in preziose lastre levigate o in piccole marmette, offrire una vasta gamma di materiale della migliore qualità, selezionandolo tra centinaia di tipologie di pietre e plasmandolo con tecnologie all’avanguardia, sono queste le peculiarità che hanno reso Margraf leader nel settore. Passato e presente si fondono perfettamente in un’Azienda che è tra i protagonisti della storia dell’architettura internazionale e che continua ad essere una straordinaria interprete delle nuove tendenze del design e del costruire.

Scheda tecnica

  • Progetto di restauro: Architetto e Urbanista Rem Koolhass
  • Progetto degli interni: Jamie Fobert Architects
  • Indirizzo: T Fondaco dei Tedeschi, Calle del Fontego dei Tedeschi, Ponte di Rialto, Venezia
  • Quantità e marmi utilizzati:700 mq di Bianco Laser, in finitura lucida; 200 mq di Fior di Pesco Carnico (unica cava al mondo di proprietà Margraf)
  • Committente: DFS Italia
  • Project & Construction Management: F&M Ingegneria
  • Altre maestranze intervenute: Sacaim Spa (general contractor) e Linea Pavimenti (quest’ultima per la posa del marmo).
spazi-pubblici

DOVE SIAMO

Send a Message



Contatti

36072 Chiampo (VI) ITALY - Via Marmi, 3
Italy

+39 0444 475 900

+39 0444 475 947

info@margraf.it

margraf.it

 

Seguici Su